By clicking “Accept All Cookies”, you agree to the storing of cookies on your device to enhance site navigation, analyze site usage, and assist in our marketing efforts.

Solution Finder

Navigate nel mondo dei nostri prodotti chimici e delle nostre applicazioni e trovate la soluzione che sia adatta maggiormente alle vs. esigenze.

Biocidi > come slimicidi (tipo di prodotto 12)

BASF è citata nel “Regolamento UE relativo ai biocidi (n. 528/2012)” all’articolo 95: Elenco dei fornitori attivi per ciascuna delle sostanze attive descritte di seguito. La gamma di prodotti di BTC comprende i prodotti biocidi di BASF, pertanto è conforme al Regolamento UE. I prodotti sono autorizzati per l’immissione sul mercato. L’uso dei biocidi è classificato in base al tipo di prodotto. I biocidi definiti come sostanze attive sono singoli ingredienti che agiscono contro o su organismi nocivi. Prima di essere immessa sul mercato, una sostanza attiva deve essere ulteriormente formulata dal cliente.

Aree di applicazione del tipo di prodotto 12: prodotti utilizzati per la prevenzione o il controllo della formazione di sostanze viscide 

I biocidi di tipo 12 sono prodotti impiegati per la prevenzione o il controllo della formazione di sostanze viscide su materiali, attrezzature e strutture utilizzati in procedimenti industriali, ad esempio su legno e pasta per carta, strati sabbiosi porosi nell’estrazione del petrolio. 

Marchi

Protectol®

Proprietà

Protectol® GA - glutaraldeide

A livello chimico Protectol® GA è 1,5-pentandiale, noto anche come glutaraldeide ed è classificato come sostanza attiva.

  • È una soluzione acquosa liquida ed è disponibile con una concentrazione del 50% e del 24%. È miscibile in tutte le proporzioni con acqua e con una gamma di solventi polari, come metanolo, etanolo e propanolo. 
  • Le soluzioni acquose di glutaraldeide sono più stabili con valori di pH acido
  • Con l’aumento dell’alcalinità gli effetti biocidi aumentano nel breve periodo ma diminuiscono nel lungo periodo.  

Protectol® BN - bronopol

A livello chimico Protectol® BN è 2-bromo-2-nitropropan-1,3-diolo, noto anche come bronopol ed è classificato come sostanza attiva. 

  • Protectol BN è disponibile come materiale solido o liquido contenente dipropilene glicol monometil etere e acqua. 
  • Bronopol può essere incorporato facilmente in formulazioni acquose. 
  • Le soluzioni acquose concentrate possono mostrare una tendenza a cristallizzarsi alle basse temperature. Quando si preparano soluzioni acquose di materiale cristallino, bronopol è più stabile se il valore di pH del sistema è acido. 
  • Bronopol ha un ampio spettro di attività contro tutti i gruppi di batteri, compresi i solfobatteri anaerobici. 

Protectol® DZ - dazomet

A livello chimico Protectol® DZ è tetraidro-3,5-dimetil-1,3,5-tiadiazina-2-tione ed è classificato come sostanza attiva. Il suo nome comune è dazomet.

  • È efficace contro una vasta gamma di batteri, compresi i solfobatteri anaerobici e i funghi. 
  • È un prodotto solido ed è disponibile in polvere o granulato.

Applicazioni

Protectol® GA (glutaraldeide) è un antimicrobico altamente efficace. È attivo contro una vasta gamma di microorganismi e trova impiego in una molteplicità di applicazioni, come 

  • disinfezione di superfici e strumenti, 
  • controllo microbiologico di processi industriali (es. trattamento delle acque, controllo degli odori/sanificazione di WC chimici).

Protectol® BN (bronopol) e le sue soluzioni possono essere utilizzati in una grande varietà di applicazioni. Il prodotto è impiegato come sostanza attiva per preparare formulazioni di preservazione utilizzate in 

  • adesivi di emulsioni polimeriche,
  • additivi industriali. 
  • Bronopol è utile quando è utilizzato in combinazione con isotiazolinone (IT). Le combinazioni di IT con bronopol si sono dimostrate particolarmente efficaci nel combattere attacchi microbiologici laddove il microbo è tollerante ad IT. 

Protectol® DZ (dazomet) come sostanza attiva è utilizzato per la preparazione di formulazioni di preservazione utilizzate nell’industria della carta per 

  • il trattamento dell’acqua di processo,
  • additivi per cartiere. 
  • Formulazioni utilizzate per prodotti industriali come dispersioni e adesivi polimerici.